indice terniweb

turismo
locali
canali
città utile
meteo
oroscopo
forum
chat
mercatino

"Sapori Orientali": dolce India

I dolci indiani sono fatti generalmente con latticini, cereali integrali, farina di ceci e noci. Se non volete usare lo zucchero bianco, potete sostituirlo con zucchero integrale o miele dal gusto delicato. È interessante notare che lo zucchero raffinato fu introdotto in India durante il periodo Mogul e prima era sconosciuto nella cucina vedica. Si usavano invece zuccheri non raffinati come il gur (zucchero di canna) o il jaggery (zucchero di palma). Entrambi sono ottimi dolcificanti e vale la pena di acquistarne un po' per sperimentare il loro gusto speciale. L'Ayur-veda spiega che il miele è uno dei migliori dolcificanti ma quando viene cotto diventa tossico. Cercate dunque di non usare il miele per cuocere i dolci al forno e non fatelo bollire (potete aggiungerlo a un liquido molto caldo ma non farlo bollire). Quando usate dei sostituti per lo zucchero dovete fare degli esperimenti perché come per la farina, anche le diverse qualità di zucchero hanno differenti gradi di dolcezza. Generalmente una parte di zucchero semolato equivale a una parte di zucchero di canna ben pressato o metà o tre quarti di miele.

Ogni settimana vi sveleremo la ricetta per portare nelle vostre case...un pò di dolcezza in più.

Oggi vi presentiamo un dolce, il BURFI ALLA NOCE DI COCCO, che farà leccare i baffi anche...alle signore !



INGREDIENTI

> 4 tazze di latte
> mezza tazza di panna fresca
> un terzo di tazza di zucchero
> un terzo di tazza di noce di cocco grattugiata o a fiocchi (senza zucchero)
> un bastoncino di vaniglia (o un pizzico di vanillina)


1. In una grande padella (preferibilmente a fondo antiaderente) versate il latte e la panna.


2. Portate a ebollizione a fiamma moderata, rimescolando di tanto in tanto per evitare che il latte si attacchi al fondo; continuando a rimescolare e grattando continuamente il fondo della pentola, lasciate bollire il latte abbassando il fuoco se il latte tende a uscire, per mezz'ora circa.


3. A questo punto il latte comincerà a essere denso, abbassate la fiamma e aggiungete lo zucchero e la vaniglia.


4. Lasciate sul fuoco, continuando a mescolare fino a quando potrete provare a immergere un po' del composto in acqua fredda: se si formeranno delle piccole palline soffici, sarà il momento di aggiungere la noce di cocco e di lasciare cuocere per gli ultimi 3 minuti.


5. Versate il burfi in una tortiera piana, imburrata, e dategli la forma di un quadrato di pochi centimetri di spessore.


6. Fate raffreddare a temperatura ambiente e tagliate le porzioni desiderate.


7. Il burfi può essere preparato con un paio di giorni di anticipo, ma dev'essere conservato in frigorifero, dal quale verrà tolto solo un'ora prima di essere servito a tavola.

Buon appetito !

C.G.

  • ambiente
  • sport
  • ternana
  • cultura
  • spettacolo
  • economia
  • cronaca
  • attualità
  • lavoro
  • enti locali
  • territorio
  • istruzione
  • salute
  • Archivio delle Notizie

    Lavora con noi | Per contattarci | Pubblicità | Disclaimer
    Terniweb è un progetto Interbiz srl - Tutti i marchi registrati

    Mercatino - Terniweb Forum - Terniweb Home Page - Terniweb